Notizie, approfondimenti e curiosità
a cura di Gian Luigi Sarzano

Il ritmo del successo

Tutti vogliamo avere successo e per ciascuno di noi il successo ha un significato diverso. Alcuni privilegiano la sfera professionale, altri quella familiare. C’è chi non si accontenta mai, ad alcuni invece basta meno. E poi dipende dalle situazioni, dall’età. Alcuni sono più fortunati, ma tutti siamo accomunati dal desiderio di vedere realizzati i nostri sogni. 

In generale tutti noi desideriamo benessere psico-fisico. Amore. Successo personale, professionale, economico. Libertà, spensieratezza …

Poi però, se ci domandiamo “cosa sto realmente facendo per raggiungere tutto ciò?”, la risposta non è sempre soddisfacente

Lavoriamo. Corriamo. Tanto ! Ci facciamo un mazzo così !

E spesso non basta..

Felicità e successo non sono la stessa cosa, ma sono “imparentati”. Se ti impegni per qualcosa in cui credi fortemente, la qualità della tua vita è migliore, avverti “intimamente” che stai andando nella direzione giusta. Sei felice. Invece nella ricerca del proprio successo capita che la maggior parte delle persone non ci provi neppure perché non ci crede. Altri “ci provano”, affidandosi alla sorte, “gettando il cuore al di là dell’ostacolo”. Alcuni ci provano seriamente, ma si arrendono ai primi insuccessi.

Pochissimi elaborano un progetto, usano un metodo con costanza, insistono e ritentano sino a raggiungere l’obiettivo

Perchè? Perché il successo ha un ritmo che è fatto di “crederci” con tutto te stesso, di continuità, perseveranza, forza, coraggio, determinazione..

Il ritmo del nostro impegno. 

Come se battessimo su un tamburo. Il ritmo dei nostri pensieri positivi, delle nostre azioni può tuonare come un ritmo molto incalzante, forte. Ma deve essere soprattutto continuo.

Se, dopo l’entusiasmo iniziale verso un’idea, un progetto, un desiderio, il ritmo delle nostre azioni rallenta progressivamente finisce poi per spegnersi. E così le nostre ambizioni, i risultati, la fiducia.

Il ritmo del successo è un ritmo che non si spegne mai, che tuona ed echeggia tutti i giorni!

Se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi, puoi andare a dormire con un sogno, ma devi svegliarti con un obiettivo! Sostenuto da motivazioni forti, autentiche.

Tra il dire e l’ottenere c’è di mezzo il cominciare, il continuare, il resistere, l’insistere e soprattutto il non mollare mai.

Pensa alle prime 3 cose che desideri fortemente. Senza lasciarti influenzare da niente.

Ora domandati: cosa sto realmente facendo per realizzare questi desideri? Cosa «succede» quando mi sveglio al mattino? 

“Quello che oggi si chiama successo ieri si chiamava impegno”.

Dipende soprattutto da te!